Link zu WSL Hauptseite Istituto federale di ricerca per la foresta, la neve e il paesaggio WSL
 

Il laboratorio fitosanitario del WSL

Labor Ostansicht
Vista da est: Entrata (visualizzazione)
Gewächshaus
La serra (visualizzazione)
Lageplan
 

In collaborazione con l'Ufficio federale dell'agricoltura (UFAG) e l'Ufficio federale dell'ambiente (UFAM), il WSL sta realizzando presso la sua sede principale di Birmensdorf un nuovo laboratorio di difesa fitosanitaria con livello di contenimento da 1 a 3. Sfruttando il laboratorio per scopi scientifici, il WSL intende supportare la Confederazione nella diagnosi e nella consulenza in materia di parassiti vegetali nel bosco e nella campagna. Queste attività si svolgono nell'ambito del Servizio fitosanitario federale (SFF).

Parassiti e relativi gruppi di rischio

Nel nuovo laboratorio, il WSL intende svolgere diagnosi e ricerche su parassiti particolarmente nocivi. Si tratta di organismi alloctoni che esercitano effetti potenzialmente nocivi sulle piante e la cui introduzione e diffusione deve essere evitata in tutta la Svizzera. Gli organismi sono suddivisi in diversi gruppi di rischio.

  • Gruppo 1: organismi diffusi naturalmente in Svizzera
  • Gruppo 2: organismi di quarantena già presenti in Svizzera
  • Gruppo 3: organismi di quarantena non presenti o presenti solo localmente in Svizzera.

Il film del cantiere: settembre 2013 - aprile 2014

Per le attività con gli organismi a partire dal gruppo 2 è prescritta una speciale infrastruttura di sicurezza. La costruzione e i cicli di lavoro sono quindi stati configurati in modo tale da escludere la fuoriuscita dal laboratorio di organismi viventi. Nella nuova struttura, il WSL intende diagnosticare e analizzare parassiti dei gruppi di rischio da 1 a 3, tra cui rientrano insetti, batteri, funghi, virus e filarie (nematodi) che vivono all'interno e all'esterno del bosco.
Esempi di organismi nocivi sono il tarlo asiatico del fusto (Anoplophora glabripennis), il cinipide galligeno del castagno (Dryocosmus kuriphilus) o il deperimento del frassino (Hymenoscyphus pseudoalbidus).

Des exemples d’organismes dangereux sont le tarlo asiatico del fusto (Anoplophora glabripennis), le il cinipide galligeno del castagno (Dryocosmus kuriphilus) o il fungo responsabile del champignon responsable del deperimento del frassino (Hymenoscyphus pseudoalbidus).

Migliori possibilità di diagnosi e ricerca

La diffusione di organismi nocivi nei nostri ecosistemi deve essere evitata in modo sistematico attraverso idonee misure di contenimento e arginamento. Già oggi, con il Servizio fitosanitario per il bosco svizzero (Waldschutz Schweiz), il WSL gestisce un centro di competenza per questioni relative alla salute del bosco dove vengono svolti, oltre alla diagnosi dei danni subiti dalla vegetazione forestale, anche lavori di ricerca in materia di difesa fitosanitaria. Inoltre fornisce consulenza alle associazioni e aziende forestali, ai servizi forestali così come alle autorità e agli uffici della Confederazione e dei Cantoni.

Sino ad oggi, il WSL era in grado di svolgere queste attività solo in modo limitato. Il nuovo laboratorio di difesa fitosanitaria permetterà di svolgere, oltre alla diagnosi, anche una minuziosa ricerca sui parassiti vegetali. D'ora in poi sarà possibile analizzare contemporaneamente più organismi, coltivare piantagioni di riferimento e conservare in modo sicuro i parassiti e le piante infestate. Tutto questo permetterà al WSL di sviluppare efficaci misure di lotta contro gli organismi nocivi.

Ulteriori informazioni

Il progetto di costruzione

Durante una serata d'informazione fu mostrata la presentazione di cui qui sotto, che illustra gli scopi del laboratorio e alcune particolarità dell'edificio. Si prevede terminare il progetto in primavera o estate 2014.

 

Spacer