Navigation mit Access Keys

Una vita dedicata alla ricerca degli anelli annuali

Contenuto principale

 

14.1.2020  | Reinhard Lässig e Ulf Büntgen | News WSL

 

Dopo una malattia pazientemente sofferta, il 7 gennaio 2020 si è spento il Prof. Dr. Fritz Hans Schweingruber, che avrebbe a breve compiuto 84 anni. Considerato uno dei ricercatori di anelli annuali più famosi al mondo, dagli anni ’70 ha contribuito con i suoi numerosi lavori al successo nazionale e internazionale dell’Istituto federale di ricerca per la foresta, la neve e il paesaggio WSL di Birmensdorf.

 

Insieme a scienziati provenienti da molti paesi, Fritz Schweingruber ha fondato lo studio degli anelli annuali così come è conosciuto oggi in tutto il mondo, trasformandolo in un vero e proprio settore di ricerca riconosciuto a livello internazionale. Presso il WSL ha sviluppato una rete dendrocronologica che da decenni fornisce contributi determinanti alla ricerca sul clima a lungo termine e alla comprensione del clima a livello globale. La maggior parte dei dati è stata raccolta dal biologo stesso durante le sue innumerevoli spedizioni in tutti i continenti. Meriti particolari gli sono stati riconosciuti nel campo dello sviluppo scientifico nella Russia post-sovietica. I suoi libri fondamentali su dendrocronologia e anatomia del legno sono presenti in biblioteche del mondo intero. 

Dati degli anelli annuali come base per la ricerca globale sul clima

Schweingruber ha contribuito in modo determinante a forgiare generazioni di ricercatori. Dal suo gruppo di lavoro sono usciti scienziati che dirigono oggi prestigiosi istituti di ricerca negli USA, in Inghilterra, Germania, Russia e Svizzera e che, come lui, insegnano presso numerose università. Grazie a lui la ricerca degli anelli annuali è oggi profondamente radicata non solo in numerose scienze ambientali, ma anche nell’archeologia. Schweingruber ha così superato i confini disciplinari aprendo nuovi campi d’attività.

Dopo i suoi studi in botanica, zoologia, geologia, preistoria, archeologia e biologia del legno, l’ex maestro di scuola elementare ha costruito presso il WSL il più grande laboratorio europeo di anelli annuali. Dagli anni ’70 ha formato presso il WSL innumerevoli specialisti attivi nel campo scientifico. I suoi meriti nel campo della ricerca sugli anelli annuali e sull’anatomia del legno sono misurabili, tra le altre cose, in più di 160 articoli pubblicati su riviste specializzate, 35 libri, numerose tesi di dottorato da lui curate così come in numerosi progetti, viaggi, spedizioni, relazioni e seminari. Un’opera molto speciale di Fritz Schweingruber è la raccolta – unica nel suo genere a livello mondiale – di sezioni sottili per l’osservazione microscopica relative a 5000 specie di alberi, arbusti, erbe aromatiche ed erbe. Un’opera che permette una chiara determinazione delle specie arboree e che viene tuttora usata nel campo della formazione. La stima internazionale nei confronti di Schweingruber è straordinaria e ha anche aperto molte porte a numerose colleghe e a numerosi colleghi svizzeri. Non è certo un’esagerazione: fino agli ultimi giorni della sua intensa vita, i suoi lavori scientifici sono stati eccellenti e ricchi di spunti per molte colleghe e colleghi.

 
Immagine 1 di 5
Fritz Schweingruber ha raccolto una miriade di campioni di cespugli in Groenlandia, qui con una betulla artica (Salix arctica) (Foto: W. Tegel)
Immagine 2 di 5
Fritz Schweingruber guida un'escursione durante la settimana europea di studi dendroecologici, un corso internazionale fondato da lui negli anni 80. (Foto: Kerstin Treydte)
Immagine 3 di 5
Fritz Schweingruber guida un'escursione durante la settimana europea di studi dendroecologici, un corso internazionale fondato da lui negli anni 80. (Foto: Kerstin Treydte)
Immagine 4 di 5
Fritz Schweingruber con Daniel Nievergelt verifica un ritrovamento di legno datato della fine dell'ultima glaciazione (14000 - 12000 anni da oggi). (Foto: Gottardo Pestalozzi)
Immagine 5 di 5
Fritz Schweingruber in azione durante la giornata "nuovo futuro" presso il WSL di Birmensdorf. (Foto: Michèle Kaennel Dobbertin)
 

Con competenza e tenacia verso il successo

Fritz Schweingruber non è stato un uomo dotato solo di alto spessore scientifico, ma anche di grande influenza personale. Con la sua memoria quasi perfetta e le sue qualità – come determinazione, creatività e fiuto per l’innovazione – ha fatto colpo su molti colleghi e amici. Sapeva sempre essere convincente non solo con competenza e impegno personale, ma anche con ostinazione e capacità di resistenza.

Nel 2001, dopo il suo pensionamento, Schweingruber ha continuato la sua attività presso il WSL, dedicandosi soprattutto alle analisi tassonomiche, anatomiche e dendrocronologiche di erbe aromatiche e arbusti nani in tutto il mondo. Uno dei suoi obiettivi principali era lo studio comparato delle proprietà anatomiche delle piante d’alta montagna sulle Alpi e sull’Himalaya. Negli ultimi anni di lavoro ha descritto con molta creatività e grande curiosità la funzione e l’estetica dei legni. Trattamento dei campioni e microscopia erano il suo modo di scoprire nuovi mondi e di mettere in discussione le conoscenze acquisite.

 
 
 
 

Comunicare contenuti complessi in maniera semplice

Oltre a eccellere nella sua attività di ricercatore, Schweingruber era anche in possesso di un eccezionale talento didattico, tanto affascinante quanto contagioso. Si è infatti dedicato alla formazione di studenti provenienti da molti paesi e ha dato vita alle «Settimane dendro-ecologiche internazionali» (dal 1986) e alle «Settimane dendro-anatomiche internazionali» (dal 2001). In modo spesso non convenzionale è riuscito, apparentemente sempre con estrema facilità, a stringere rapporti con i più svariati gruppi di destinatari e a trasmettere loro la complessità del suo sapere in modo tangibile e comprensibile. La sua semplicità e modestia gli hanno permesso di mantenere un focus scientifico anche in condizioni spesso sfavorevoli.

Pragmatico, innovativo e umano

Con Fritz Schweingruber il WSL non perde solo uno dei più rinomati e riconosciuti ricercatori di anelli annuali del mondo e uno studioso capace di valicare i confini tra dendrocronologia, anatomia del legno ed ecologia forestale. Il WSL perde anche una personalità che ha sempre colpito per la sua ricerca ostinata di strade pragmatiche e per la sua umanità. Il WSL ha un grande debito di riconoscenza nei confronti di Fritz Schweingruber e della sua opera. Le sue conquiste scientifiche e didattiche sono difficili da riassumere in cifre.

La ricerca sugli anelli annuali a livello nazionale e internazionale sentirà terribilmente la mancanza di Fritz Schweingruber. Anche se la sua morte lascia una lacuna intellettuale, la sua eredità – sotto forma di milioni di dati sugli anelli annuali, libri e articoli scientifici (e divulgativi) così come di metodi e strumenti di misura da lui ideati – rimarrà conservata per sempre. Le sue qualità umane, che fanno di uno scienziato animato un ricercatore capace di trasmettere entusiasmo, resteranno impresse nei nostri cuori.

I collaboratori del WSL esprimono le loro più sentite condoglianze alla famiglia.

  

ULTERIORI INFORMAZIONI