Navigation mit Access Keys

WSL Pagina principaleNeve e ghiaccioRisorse idriche e energia

L'acqua come materia prima: risorse idriche e energia

Contenuto principale

 

La Svizzera è considerata il "castello d'acqua d'Europa". Anche perché molta acqua è immagazzinata nelle nostre montagne sotto forma di neve e ghiaccio. Sotto l'influenza dei cambiamenti climatici, la sua disponibilità è destinata a cambiare. Stiamo studiando i processi associati e ne stiamo ricavando rischi e opportunità, anche per l'energia idroelettrica.

 

Le nostre reti di misurazione della neve e dell'acqua in tutta la Svizzera registrano la quantità di neve e di acqua disponibile in quali momenti e in quali località. Queste misurazioni e le informazioni che ne derivano consentono, tra l'altro, previsioni più affidabili sugli scarichi idrici. Ciò svolge un ruolo importante, non da ultimo per ottimizzare la produzione di energia attraverso l'idroelettrico.

Il ritiro dei ghiacciai

In vista del cambiamento climatico, una domanda centrale è quali conseguenze abbiano l'aumento delle temperature, lo scioglimento dei ghiacciai e la minore frequenza delle nevicate sul bilancio idrico. A tal fine, stiamo studiando i processi idrologici associati al ritiro dei ghiacciai. In laboratorio e sul campo, esploriamo i processi glaciologici di base per utilizzarli nel determinare l'estensione passata dei ghiacciai e nel prevedere la disponibilità idrica futura.

 

Temi

La neve come risorsa idrica

Dove c'è quanta neve? Quando si scioglie? Gli impianti idroelettrici e gli avvisi di alluvione beneficiano delle previsioni idrologiche sulla neve.

Ghiacciai alpini

Conoscere lo sviluppo dei ghiacciai è importante per le infrastrutture idroelettriche, la disponibilità di acqua e la gestione dei disastri naturali.

Potenziale energetico Alpi

Il programma di ricerca Energy Change Impact ha analizzato le risorse necessarie per la transizione energetica e le mutate esigenze di utilizzo.

 

ULTERIORE INFORMAZIONI