Navigation mit Access Keys

Cambiamenti climatici nel bosco: servono specie arboree a prova di futuro

Contenuto principale

 

14.08.2019  | Reinhard Lässig/Kanton Luzern | News WSL 

 

Il bosco avverte già oggi i cambiamenti climatici. Affinché esso possa esercitare le sue funzioni anche in futuro, servono misure mirate per sostenere il suo adattamento alle mutate condizioni climatiche. Alla Fiera forestale in programma a Lucerna dal 15 al 18 agosto 2019, la Confederazione e i Cantoni presenteranno una nuova app destinata agli operatori del settore forestale e ad altri interessati. L’applicazione mostra le specie arboree stanziali che hanno il potenziale di adattarsi a un clima modificato.

 

La siccità estiva del 2018 è stato il periodo senza precipitazioni più lungo dall’inizio delle rilevazioni sistematiche delle condizioni meteo nel 1864, combinato con temperature molto alte che hanno causato un forte prosciugamento del sottobosco. Nel Cantone di Lucerna i danni indiretti sono stati evidenti: nel 2018, a bassa quota numerosi abeti rossi indeboliti sono stati attaccati dal bostrico. Inoltre, la siccità favorisce la rapida moltiplicazione delle popolazioni di bostrico. La moria ha colpito persino alcuni abeti bianchi dalle radici profonde. Anche in altri Cantoni il bosco è stato fortemente colpito. Nei Cantoni Argovia, Giura, Sciaffusa, Zurigo e Basilea Campagna e Città anche i faggi hanno sofferto della carenza di acqua. Affinché il bosco possa esercitare le sue funzioni anche in futuro, sono necessarie misure mirate per aiutarlo ad adattarsi alle mutate condizioni climatiche.

Una nuova app aiuta a promuovere specie arboree a prova di futuro

Nel quadro del programma di ricerca «Bosco e cambiamenti climatici», l’Ufficio federale dell’ambiente UFAM e l’Istituto federale di ricerca per la foresta, la neve e il paesaggio WSL hanno elaborato le basi per una gestione forestale che tenga conto dei cambiamenti climatici. Nel programma, durato dal 2009 al 2018, sono state sviluppate strategie su come gestire i cambiamenti, così come strumenti orientati alla pratica per gli operatori forestali presso i Cantoni. Quando raggiungeranno un’età intermedia, gli alberi che oggi si trovano nello stato embrionale potrebbero già trovarsi a crescere in un clima fortemente modificato. Per questo motivo, è importante che gli operatori forestali e i proprietari dei boschi conoscano le specie arboree capaci di adattarsi alle future condizioni. Ed è qui che entra in gioco la nuova app che verrà presentata come prototipo alla Fiera forestale. I dati di questa app poggiano su questo programma di ricerca e sostengono una gestione del bosco che tenga conto dei cambiamenti climatici. Con l’app è possibile, per ciascun luogo nel bosco svizzero, farsi un’idea delle specie arboree che dovrebbero essere considerate già oggi nella cura dei boschi giovani. L’app fornisce agli operatori forestali consigli sulle specie arboree che devono essere incentivate o piantate nei boschi giovani.

Mantenere le funzioni e le prestazioni del bosco anche in futuro

Il clima sta cambiando in modo talmente veloce da minacciare le prestazioni e medio e a lungo termine del bosco. Le misure selvicolturali che aiutano il bosco ad adattarsi alle temperature più alte possono contribuire a mantenere le prestazioni del bosco nel lungo periodo. In questo modo i boschi continueranno a proteggerci dai pericoli naturali, fornire legname per le costruzioni e calore, offrire uno spazio ricreativo e rappresentare un habitat importante per numerose piante e animali.
Un ulteriore dato emerso dal programma di ricerca è che verso la fine del XXI secolo, a seconda dell’evoluzione climatica, i piani altitudinali si sposteranno di circa 500-700 metri verso l’alto. In pratica, ciò significa che le grandi superfici oggi popolate da boschi di conifere o alberi misti si trasformeranno in boschi di latifoglie. Questi dati sono ora disponibili agli operatori forestali grazie all’app sulle specie arboree.

 

Stand alla Fiera forestale di Lucerna (padiglione 2, stand B10)

Lo stand «Strutturare il bosco del futuro: specie arboree per i cambiamenti climatici» presso la Fiera forestale che si svolge dal 15 al 18 agosto 2019 a Lucerna è un’iniziativa nata in collaborazione con l’Ufficio federale dell’ambiente UFAM, l’Istituto federale di ricerca per la foresta, la neve e il paesaggio WSL e la Conferenza per la foresta, la fauna e il paesaggio CFP.

Il prototipo dell’app sulle specie arboree «www.tree-app.ch» può essere testato presso lo stand. Si tratta di uno strumento destinato soprattutto agli operatori forestali così come alle proprietarie e ai proprietari dei boschi. La versione integrale dell’applicazione sarà disponibile verso la fine del 2019.

 

     

 

ULTERIORI INFORMAZIONI