Navigation mit Access Keys

L’osservazione dei ghiacciai intensivata al WSL

Contenuto principale

  

Dal 1º ottobre 2019 il glaciologo Matthias Huss lavora presso il WSL a Birmensdorf, dove concentrerà l’attenzione sulla ricerca sui ghiacciai. Huss dirige la sede centrale della rete di monitoraggio dei ghiacciai svizzeri GLAMOS.

 

Fin dall’inizio della sua carriera, il Dr. Matthias Huss (*1980) si è sempre occupato di misurare e modellare le variazioni dei ghiacciai nel passato, nel presente e nel futuro: un’attività che ben si addice alla sua passione per la montagna e i ghiacciai. Dal 2016 dirige la rete di monitoraggio dei ghiacciai svizzeri GLAMOS e passa ora dall’ETH di Zurigo al WSL di Birmensdorf.

I ghiacciai sono importanti indicatori dei cambiamenti climatici e hanno un impatto determinante sul bilancio idrico dei bacini di alimentazione, così come sull’aumento del livello del mare. Negli ultimi anni Huss ha sviluppato diversi metodi e modelli numerici, apprezzati in tutto il mondo, per calcolare in modo più preciso il ritiro dei ghiacciai su scala sia locale che globale. Per queste ricerche ha ottenuto rinomati Young Scientist Award (EGU, AGU, IUGG).

Nel quadro della rete di monitoraggio dei ghiacciai svizzeri, gestita da varie università, vengono portate avanti serie di dati risalenti in alcuni casi a più di 100 anni fa, che vengono poi combinate con nuove tecniche di osservazione. In veste di direttore della rete GLAMOS, Huss è responsabile per il coordinamento dei lavori e la diffusione dei risultati a un vasto pubblico, così come per le misure e il perfezionamento dei metodi di analisi.

Presso il WSL, Huss si è unito al settore di ricerca «Idrologia di montagna e movimenti di massa» e lavora nel gruppo del Prof. Daniel Farinotti. Oltre al monitoraggio dei ghiacciai, si concentrerà in particolare sugli studi globali in merito all’evoluzione dei ghiacciai e ai relativi impatti.