Navigation mit Access Keys

Contenuto principale

 
 

Nessy Zero E


 

Nessy – una lancia sparaneve ad alta efficienza energetica che consuma sino all'80% in meno di aria compressa, inizia a sparare sino a 2 °C prima e vanta una rumorosità sino a 5 volte inferiore – si è affermata già da diverso tempo sul mercato. Nel corso di un progetto di perfezionamento, chiamato Nessy Zero E, è stata sviluppata una lancia sparaneve a energia zero, capace di prelevare tutta l'energia necessaria per la produzione di neve tecnica dall'ambiente circostante. Il progetto, promosso dalla CTI (Commissione per la tecnologia e l'innovazione), viene gestito in collaborazione con la società Bächler Top Track AG e l'Istituto di ingegneria termodinamica e fluidodinamica presso la Scuola universitaria professionale della Svizzera nord occidentale.

 

Aria compressa prodotta con la pressione dell'acqua

L'idea alla base del progetto è quella di generare l'aria compressa necessaria per la produzione di neve tecnica non tramite dei compressori, ma di utilizzare al loro posto l'energia prodotta dalla pressione dell'acqua. Viene così risparmiato non solo l'intero consumo di corrente elettrica, ma anche tutta l'infrastruttura per l'aria compressa. Finché la pressione dell'acqua viene generata grazie all'energia potenziale di un invaso a un'altitudine più alta (nessun pompaggio dell'acqua dall'invaso), per l'innevamento artificiale non è necessaria alcuna elettricità.

Capire il processo grazie a test sul campo, galleria del vento climatica e modellazione

Il secondo obiettivo del progetto di ricerca e perfezionamento della lancia Nessy Zero E era quello di ottimizzare la qualità della neve prodotta. Per farlo, i partecipanti hanno ampliato e migliorato i metodi già impiegati nel corso del primo progetto Nessy. I vari test sul campo, gli esperimenti svolti in una galleria del vento climatica e un dettagliato lavoro di modellazione teorica hanno permesso di analizzare a fondo soprattutto la polverizzazione e i processi di congelamento e di interazione che hanno luogo nella nuvola di neve e al suolo.

 

Prototipo pronto per la produzione in serie

Grazie alle nuove conoscenze acquisite, è stato quindi sviluppato un compressore a getto d'acqua in grado di produrre aria compressa con un rendimento maggiore. Inoltre, la polverizzazione è stata adattata alla ridotta pressione dell'acqua all'uscita del diffusore. Dopo un lungo iter, è oramai pronto per la produzione in serie un prototipo tecnicamente maturo. Considerando l'aumento dei costi energetici, il concetto su cui si basa la lancia sparaneve Nessy Zero E è sicuramente all'avanguardia.