Navigation mit Access Keys

Menu principal

 

Il deperimento del frassino. Biologia, sintomi e raccomandazioni per la gestione

Auteurs
Année de parution
2018
Collection
Notizie per la pratica 57
Taille
8 pages
Télécharger
Citation:

Rigling, D.; Hilfiker, S.; Schöbel, C.; Meier, F.; Engesser, R.; Scheidegger, C.; Stofer, S.; Senn-Irlet, B.; Queloz, V., 2018: Il deperimento del frassino. Biologia, sintomi e raccomandazioni per la gestione. Notizie per la pratica, 57. 8 p.

  

Riassunto

Il deperimento dei germogli di frassino (o calarosi del frassino) è una grave malattia degli alberi causata da Hymenoscyphus fraxineus, un fungo originario dell'Asia orientale. Questo patogeno altamente infettivo è stato probabilmente introdotto con materiale vegetale in Europa nei primi anni '90, dove si è diffuso in modo epidemico. In Svizzera, l'EAB è stato osservato per la prima volta nel 2008 nella regione di Basilea. Poi si è diffuso in tutto il paese. Attualmente, non si conoscono misure efficaci contro la malattia. L'esistenza del frassino come specie preziosa è minacciata. 

Dato che attualmente non esiste un metodo pratico provato per controllare la peronospora del frassino, non è possibile fermarne la diffusione. Poiché le spore dell'agente infettivo si sviluppano nella lettiera di cenere, è impossibile eliminare tutto il materiale infetto su scala regionale. Inoltre, l'uso di prodotti fitosanitari non sarebbe né appropriato né autorizzato in un ambiente forestale. È quindi tanto più importante, nella situazione attuale, conservare e favorire i frassini che non mostrano sintomi visibili esternamente o ne hanno pochi. Possono avere poca suscettibilità o resistenza alla malattia e potrebbero trasmettere questa proprietà ai loro discendenti. L'approccio nei popolamenti infetti è raccomandato in questo opuscolo.

 

ULTERIORI INFORMAZIONI