Navigation mit Access Keys

WSL Pagina principalePaesaggioComprendere modelli e relazioni territoriali: l’ecologia del paesaggio

Comprendere modelli e relazioni territoriali: l’ecologia del paesaggio

Contenuto principale

 

I paesaggi sono caratterizzati dal modello spaziale di vari elementi del paesaggio, come le foreste, i terreni agricoli o gli insediamenti. Questi elementi e la loro disposizione spaziale sono influenzati dal clima, dalla topografia o dalla presenza di specie animali o vegetali, ma anche dalle attività umane attuali e passate. Il modello paesaggistico influenza molti processi ecologici e servizi ecosistemici, come la produzione alimentare o la regolazione dell'acqua e del clima.

 

La ricerca sull'ecologia del paesaggio utilizza diversi metodi e modelli quantitativi per studiare i modelli paesaggistici passati, presenti e futuri. Di particolare interesse è l'impatto dei modelli sui processi, sulla biodiversità o sui servizi ecosistemici. Poiché l'effetto dei processi dipende dalla scala considerata, si indaga su diversi livelli spaziali, da quello locale a quello globale. Combinando metodi diversi possiamo anche indagare processi che avvengono in segreto.

Ad esempio, la genetigenetica del paesaggio combina l'ecologia del paesaggio, la genetica delle popolazioni e le statistiche spaziali. Ad esempio, consente di studiare la distribuzione di piante e animali e di determinare quali elementi del paesaggio ostacolano o favoriscono la diffusione di piante e animali. In questo modo è possibile studiare la messa in rete degli stock a livello paesaggistico. I concetti di ecologia del paesaggio si applicano anche al settore marino e possiamo confrontare quali processi sono simili in mare e a terra.

L'ecologia del paesaggio si occupa in particolare dei modelli spaziali degli esseri viventi e di come le comunità di specie sono associate ai processi ecosistemici. Sulla base dei dati relativi alla presenza di specie raccolte sul campo, i modelli statistici possono indicare dove la biodiversità è particolarmente elevata e quali sono le condizioni ambientali e di utilizzo del territorio che ne sono responsabili. I modelli consentono inoltre di valutare i futuri sviluppi del paesaggio e gli impatti previsti sulla biodiversità. Ad esempio, le condizioni limite modificate possono essere incluse nei modelli per valutare come le specie possono cambiare in risposta ai cambiamenti climatici e di uso del suolo.

In cambio, la nostra ricerca supporta vari professionisti nelle loro decisioni. I proprietari di foreste possono essere aiutati nella pianificazione del bosco o i pianificatori possono aiutarli a progettare il paesaggio in modo tale che i servizi paesaggistici richiesti siano garantiti a lungo termine.

 

ULTERIORI INFORMAZIONI