Navigation mit Access Keys

Malattie forestali

Contenuto principale

 

Diversi agenti patogeni possono provocare malattie negli alberi del bosco. Questi organismi microscopici sono invisibili a occhio nudo e spesso un'infestazione è riconoscibile solamente tramite i sintomi esterni. Nel bosco, la lotta contro tali parassiti è altrettanto difficile.

 

I funghi sono i principali patogeni delle malattie che colpiscono il bosco, ma anche batteri, nematodi o virus possono danneggiare gli alberi. Molti di essi sono autoctoni (ad esempio il chiodino), tuttavia, il riscaldamento climatico e gli scambi internazionali di merci portano all'insediamento e alla diffusione di nuovi agenti patogeni finora assenti in Svizzera.

Gli organismi particolarmente pericolosi per gli alberi del bosco non ancora diffusi in Svizzera vengono classificati come organismi di quarantena. In questo caso, si applicano speciali misure precauzionali e l'obbligo di segnalazione. Alcuni esempi sono la Phytophthora ramorum che può infestare diverse piante legnose, e la Scirrhia acicola e la Scirrhia pini, che causano rispettivamente macchie marroni e rosse sugli aghi dei pini. Una volta introdotte, le pericolose malattie possono diffondersi rapidamente, come ha dimostrato il deperimento del frassino. Nel nostro laboratorio fitosanitario ad alta sicurezza siamo in grado di esaminare tali organismi, nonché i possibili metodi di lotta biologica.

Il WSL gestisce con il Servizio fitosanitario per il bosco svizzero il centro svizzero che si occupa delle questioni relative alla protezione forestale: Schweizerische Fachstelle für Waldschutzfragen. Inoltre, collaboriamo con il Servizio fitosanitario federale (SFF, UFAM). In tale contesto, gestiamo un laboratorio diagnostico moderno e monitoriamo l'insorgenza di pericolose malattie forestali all'interno e all'esterno del bosco.

 

ULTERIORI INFORMAZIONI