Navigation mit Access Keys

Un fenomeno meteo sul nordatlantico influisce sugli anni di pasciona degli alberi europei

Contenuto principale

  

Un team di ricercatori internazionali – di cui fa parte anche l’Istituto federale di ricerca per la foresta, la neve e il paesaggio WSL – ha scoperto che la cosiddetta Oscillazione Nord Atlantica (NAO) sincronizza la fruttificazione del faggio e dell’abete rosso in tutta Europa.

 

L’Oscillazione Nord Atlantica (NAO) indica una particolare situazione di circolazione atmosferica caratterizzata dalla fluttuazione ciclica (oscillazione) della differenza di pressione tra la depressione d’Islanda e l’anticiclone delle Azzorre. La NAO influisce fortemente sul clima e sui fenomeni meteorologici del continente europeo, ed evidentemente anche sulla fruttificazione degli alberi forestali.

Nelle cosiddette annate di pasciona, che si ripresentano a intervalli irregolari, gli alberi forestali producono enormi quantità di semi. Questo fenomeno, che è specifico di ogni specie, può presentarsi non solo contemporaneamente in singoli popolamenti arborei, ma anche a livello regionale o addirittura in regioni molto vaste d’Europa.

Sotto la guida delle università di Napoli e di Liverpool e con la partecipazione del WSL, i ricercatori hanno raccolto le informazioni sulle annate di pasciona dei faggi e degli abeti rossi degli ultimi 190 anni in tutta Europa. Quindi le hanno confrontate con i dati NAO degli ultimi decenni. Analizzando gli ultimi decenni hanno potuto evidenziare come nel corso degli ultimi 60 anni le annate di pasciona sono sempre state in relazione sia con le oscillazioni NAO annuali che con quelle decennali.

La NAO esercita la sua influenza sia al momento della fioritura che in inverno e nell’estate precedente, prima che i semi maturino. Tra i fattori determinanti vi sono l’accumulo di sostanze nutritive, la formazione di gemme fiorali nell’anno precedente o un’alta efficacia di impollinazione favorita dal vento nell’annata di pasciona stessa. I ricercatori hanno illustrato i risultati nella rivista specializzata Nature Communications.

Una forte NAO sembra quindi essere in grado di sincronizzare il clima in tutta Europa e di avere effetti di vasta scala sulla fruttificazione di determinate specie arboree, scrive l’università di Liverpool in una nota. Ciò permetterebbe agli alberi della stessa specie di produrre contemporaneamente e su grandi distanze enormi quantità di semi. Grazie a queste abbondanza di semi l’incidenza della predazione da parte degli uccelli granivori e dei piccoli mammiferi è meno incisiva. Questi predatori possono però a loro volta riprodursi in modo esplosivo negli anni di pasciona, stimolando a loro volta la riproduzione di zecche. La NAO sembra essere un fattore chiave in questa catena ecologica.

 

ULTERIORI INFORMAZIONI